Storia commerciale di una Comunità

biglietto 4

La geografia delle nostre comunità, specie quella delle nostre città cambia continuamente. Di solito cresce ma tanti sono i cambiamenti anche dove esistono già insediamenti. Pensate alle attività commerciali. La prima cosa che storicamente direi ci viene in mente è la fine dei piccoli negozi alimentari in favore dei supermercati. Più recentemente sono quest’ultimi ad avere difficoltà a favore di supermercati più grandi e moderni spesso inseriti in centri commerciali che hanno tutto, dalla palestra al parrucchiere. Inoltre, assistiamo nei centri delle nostre Comunità, all’addio di attività storiche a favore di attività più trendy. In altri casi ma sempre nei centri città, sono negozi dal valore artigianale inferiore ma ai quali siamo legati per i nostri ricordi a lasciare spazio ad imprese di inferiore valore commerciale, in genere piccoli rivenditori di bevande che fanno concorrenza ai bar delle rispettive zone. Va ancora peggio quando si tira giù il bandone ed i nostri occhi vedono semplicemente il niente, un vuoto perché non si riesce affittare i locali a nessuno dopo una cessazione. La crisi degli ultimi dieci anni ha colpito duro tutti. Un altro fenomeno a cui assistiamo è la girandola impressionante delle attività ristorative: esci la sera, ti ricordi che in quella strada a quell’altezza c’era una buona pizzeria napoletana, arrivi lì e ti trovi davanti un bel ristorante etnico cinese-giapponese ed a quel punto non ti resta che cercare la pizza altrove od optare per gli involtini primavera. La cosa più incredibile e non sto ironizzando è che se due mesi dopo esci convinto di provare quel nuovo ristorante etnico cinese-giapponese che avevi visto la volta prima, ti ritrovi una pizzeria napoletana…Ed i vecchi cinema? Niente, spariti anche quelli, e, nel caso in cui, nonostante che la tecnologia oggi cerchi di  farti muovere il meno possibile, decidi di uscire di casa per andare al cinema devi per forza prendere l’auto ed andare al nuovo e bellissimo multisala dove cercano di venderti di tutto e dove l’atmosfera di un tempo lascia spazio al gelo più assoluto e non solo per l’aria condizionata come al solito esagerata…

Non è facile dare un giudizio su tutti questi cambiamenti. Sicuramente la progressiva chiusura delle piccole attività di quartiere ha diminuito il livello di socializzazione delle persone che sono più sole di un tempo. In questi posti come in chiesa od alla casa del popolo le persone si incontravano, si conoscevano, discutevano e si davano una mano. Oggi non conosci più il vicino a volte, questa è la verità. Per quanto riguarda la chiusura delle attività di valore storico ed artigianale bisognerebbe cercare di tutelarle perché sono esse stesse valore aggiunto per le comunità a prescindere del mero dato economico. Dura per i nostri Comuni oggi cercare di aiutarle. Questo Stato centralizzato succhia risorse lascia poco spazio alle nostre Comunità per agire anche in questa direzione. La girandola delle attività ristorative è anch’essa frutto della crisi. Si cerca di aprire la propria attività anche per sfuggire alla scarsezza quantitativa e qualitativa dei lavori da sottoposti ma spesso l’improvvisazione lascia spazio presto ad un fallimento. Non sempre, una buona idea ed originale se suffragata da un po’ di fortuna a volte porta ad avere un po’ di successo.

Per concludere, al di là dell’attività storica quasi artistica, mi sa che ci tocca accettare i cambiamenti portati avanti dal mutamento dei tempi. In fondo è sempre stato così. Là dove sorgeva il piccolo negozio alimentare prima ancora  non c’era neanche l’edificio dove svolgeva la sua attività, forse c’era un’azienda agricola con i suoi bei campi verdi…

Joseph Gary

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: