Ma cosa discutiamo a fare?

meteo-segnale-di-pericolo

Oggi giorno ci affanniamo per discutere di tanti temi.

Ci si divide sulle mosse del governo, se sia giusto frenare con l’immigrazione e l’integrazione oppure garantirla, se sia accettabile fornire un reddito di base garantito a chi è disoccupato o se questa mossa sia costosa ed un incentivo a non trovare lavoro.

Ci si divide se continuare la strada dell’Unione Europea o tornare ad un progressivo rafforzamento degli Stati nazione.

E così, anche per tematiche minori, i talk show sono pieni di gente e politici che diventano paladini di questa o quell’altra causa, alzano la voce, cercano di imporsi in maniera maleducata, usando teorie scadenti, nel caso in cui cerchino di avvalorare le proprie teorie, altre volte neanche ci provano.

Intanto non ci accorgiamo che il mondo sta cambiando e non mi riferisco ai cambiamenti sociali o tecnologici ma proprio all’ambiente che ci circonda. Il clima è impazzito, la siccità si alterna a piogge da diluvio, il freddo ed il caldo si affacciano a distanza di poche ore e determinano le stagioni facendo diventare una rarità le temperature miti. Il vento spazza via interi boschi, gli uragani interi quartieri o paesi. La Terra, soprattutto in certe regioni, sta diventando invivibile e noi perdiamo tempo su questioni comunque minoritarie rispetto a quella di una sopravvivenza dignitosa su un pianeta che stiamo rovinando.

Lo so è un argomento che ho già trattato, una rarità su questo blog specie per materie che esulano un po’ il motivo centrale di Comunità In Fermento e cioè il ridare centralità politica e sociale alle nostre comunità. Ma urge porre rimedio ad una situazione che sta degenerando e che solo uno come Trump non vede o si rifiuta di vedere anche quando gli brucia un’intera regione. L’evidenza dei fatti ci chiede di intervenire altrimenti in futuro non avremo più niente di cui discutere…

Scusate quindi la ripetizione di un tema già trattato ma volevo dare anche io il mio piccolo contributo ed evidenziare una realtà troppo spesso sottaciuta dai nostri politici. In fondo la tutela dell’ambiente fa da sempre un po’ parte di Comunità In Fermento, non ci può essere comunità felice in un ambiente malsano, pensate a cosa è successo anche in Veneto poche settimane fa.

Joseph Gary

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: