Eccoci al dunque!

referendum_costituzionale-640x360

Ci siamo quasi. Fra pochi giorni ci sarà il tanto atteso referendum sulla riforma della Costituzione. Ne abbiamo già parlato con un pizzico di ironia, paragonando la “nuova costituzione” ad una nuova versione di un’automobile, nel nostro pezzo “Il nuovo senato secondo In Automobile.it”. Questo blog sarà, naif, immaginifico, inattuabile ma l’originalità non ci manca ;-). Lo spirito delle Comunità non morirà mai neanche dopo un terremoto, l’avete visto. E’ giusto nell’approssimarsi del voto fare però alcune precisazioni, approfondire.

Si potrebbe definire questa riforma proposta dalla bella Boschi, e quindi dall’attuale premier e dal suo entourage, la miglior riforma fra quelle che non avremmo voluto così come Renzi il miglior elemento saltato fuori da un sistema politico che non ci è mai piaciuto. Lo puoi criticare, certe scelte fatte dal suo governo sono state giuste, altre sbagliate, ma nessun giudice o mass-media ha trovato concrete ombre su di lui, ed ha cercato davvero di cambiare spinto da un Movimento Cinque Stelle che incalzava e che rischiava veramente di porre fine alla vita del suo partito. Il bello è che il M5S neanche si è accorto di avere questo ruolo e si è messo a fare un’opposizione cieca stile partitonzo da Prima Repubblica. Siamo forse davanti al primo movimento rivoluzionario conservatore della storia? 😉

Oltre ai difetti e pregi già individuati dal nostro blog, la riforma renziana lascia scoperta una delle altre nostre battaglie, quella di una riforma fiscale che veda le comunità ricevere risorse direttamente dalle sue genti ed una parte inviata alle regioni, Stato e U.E.. Il potere economico rende autonomo un istituzione così come un individuo od una famiglia di fronte alla vita.

Se voterete “Sì” al referendum non sarà sbagliato, a nostro avviso il dopo sarà sempre migliore al prima, considerate che l’Italia è l’ultimo Paese democratico rimasto con un bicameralismo perfetto. Noi continueremo a spingere per avere cambiamenti in favore delle Comunità.

Se voterete “NO” e vincerete, non penso che andrà come dice Renzi e cioè che ci vorranno altri 50 anni per fare una riforma, troppa gente del fronte opposto al suo perderebbe la faccia. Noi continueremo a spingere per avere cambiamenti in favore delle Comunità.

L’ultima riga non è un errore di “copia incolla” 😉 .

Buon voto a tutte e tutti, buona scampagnata a chi non andrà a votare.

Joseph Gary

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: