Onore a Francesco

Questione di cuoreOnore a Francesco, sì. Lo chiamo così, senza anteporre la parola Papa, per almeno tre ragioni. Per l’umiltà che da sempre sta dimostrando questo uomo di chiesa, per mettere in risalto il nome che ha scelto, perché a mio modo di vedere è una grande persona a prescindere da quello che rappresenta. Non si può non scrivere due righe per questo uomo che con estrema umiltà sta cercando di mandare messaggi positivi al mondo, rifiutando la maggior parte delle cose che spetterebbero ad un Papa, andando incontro alla gente ogni qualvolta che gli si presenta l’occasione, facendo opere caritatevoli ed il tutto senza dare importanza a pubblicizzare quello che fa. Ha scelto un nome che nella storia della religione cristiano-cattolica è una garanzia, un simbolo del rifiuto dell’ostentazione della ricchezza, di aiuto ai poveri ed agli indifesi, di persona che sapeva cosa voleva dire il sacrificio, il lavoro e lo stare a contatto con la natura. Onore a Francesco perché si sta dimostrando un grande uomo a prescindere da quello che rappresenta. Questo è sicuramente un blog laico dove a volte si è esaltato i valori degli antichi cavalieri medievali ma sempre visti come liberi da un accostamento alla religione. Questo è un sito dove si pensa che tutte le persone possano liberamente scegliere la propria confessione od essere agnostici od ancora atei. L’importante è che vivere il proprio credo non vada ad inficiare le scelte altrui e senza estremismi come purtroppo, è cronaca di queste ultime ore, ancora oggi a volte avviene. Francesco mi sembra un esempio di una persona attiva che si impegna a cercare di migliorare questo mondo dilaniato da diverse problematiche e che non merita di essere giudicato per il fatto di essere in cima alla gerarchia ecclesiastica ma per quello che sta facendo. Sappiamo tutti di quali misfatti si è macchiata la Chiesa Cattolica in passato, di come abbia influenzato negativamente non sempre ma spesso la storia. Adesso, dopo Giovanni Paolo XXXIII, ha trovato un altro pontefice in grado di essere un buon esempio in un periodo difficile. Sarebbe auspicabile che persone di tale fermezza e rettitudine si affaccino anche nel mondo della politica non solo italiana ma a livello europeo e mondiale. Ci facciamo del male? Un po’ di attualità? Renzi dice di essere una novità ma anche lui, come i governi precedenti, taglia alle regioni. Queste ultime si lamentano ma dovrebbero lamentarsi di non avere sufficiente autonomia impositiva e di essere stufe di essere considerate come bacino di poltrone e basta. E’ questa mentalità che ha portato gli sprechi a cui Renzi si riferisce e non gli enti regioni in quanto tali. I comuni si ricordano e difendono la propria autonomia solo per celebrare i matrimoni gay. Giusto (e per me lo è) o sbagliato il matrimonio di coniugi dello stesso sesso, ci si dovrebbe ricordare della propria esistenza come comunità sempre e non per motivi ideologici. Un abbraccio ai Genovesi, un Comune dotato di una vera autonomia finanziaria avrebbe già potuto provvedere ad evitare certi disastri. Bello vedere il calciatore Antonini aiutare i propri tifosi e gli striscioni negli stadi in onore della città ligure. Lo spirito di comunità è forte e tornerà ad essere un fattore. E’ questione di cuore e non di calcolo come può essere un Stato! Ed è come un ombrello che ci protegge dalle intemperie. Un saluto a tutte/i! Il vostro Joseph Gary

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: