Non ci sono alternative!

Distintivo Cif

No, non ci sono alternative. I partiti “classici” son sempre in mezzo agli scandali, Alfano propone candidature rivedibili, Renzi combatte contro i mulini a vento e vediamo se riuscirà a fare quanto dice. Quelli più “estremisti” li lascerei perdere, la storia li ha messi da parte. Il M5S non sembra seguire un filo logico, un ideale, urla, offende, si lamenta prima è contro l’Europa poi va bene ritornare alla Comunità Europea poi no va bene l’Unione ed anche l’euro basta che cambi e diventi l’Europa dei popoli e delle comunità e la moneta non sia fonte di squilibri…Ci va bene quest’ultima versione che definirei elettorale ma…..quanto durerà? Se non altro, per evitare il suo successo, involontariamente Grillo sta spingendo verso le riforme….

Allora l’unica cosa che mi fa piacere vedere sono la miriadi di liste locali che sorgono nelle nostre comunità. Scegliete quella più affine alla vostra identità o tendenza politica, quella che vi sembra rappresenti di più la vostra comunità, quella che fa le scelte più giuste per essa. Occhio alle liste “civetta” fatte ad arte per le coalizioni dei grandi partiti per intercettare un certo tipo di consenso.

Ecco alcune che in particolare hanno attirato la mia attenzione e con alcune di esse ho potuto confrontarmi. Ve le descriverò in rigoroso “disordine” alfabetico per città perché seguire l’alfabeto mi avrebbe fatto perdere l’ordine logico della descrizione. Inizio con Firenze dove vi propongo la lista “Repubblica Fiorentina”: il nome è tutto un programma, si ergono a difensori delle tradizioni della propria città e lo fanno con schiettezza e genuinità oltre che con un bel programma che ben inquadra le problematiche della città gigliata. A Pescara è interessante il progetto “Grande Pescara” che ha come obiettivo principale accorpare alcuni comuni al capoluogo per dargli maggiore forza…Se gli altri Comuni sono d’accordo può essere un’idea per potenziare una comunità. A Forlì vi propongo “DestinAzione Forlì” che lega il concetto di comunità a quello di difesa dell’ambiente. Un tema da approfondire magari in un altro articolo di questo blog. Se vuoi bene alla tua città vuoi bene anche al suo ambiente ed è naturale volerci vivere bene ed in maniera sana…Un altro sviluppo positivo del sentirsi partecipi di una realtà. A Reggio Emila vi consiglio Progetto Reggio, il perché è dato dalle parole presenti nella presentazione inserita nel sito della lista dove dicono di non essere né di destra né di sinistra, perché affermano che le suddette categorie a un sistema che volge al termine e di essere un soggetto attento e aperto a chi dimostrerà di prendersi a cuore le esigenze delle Comunità…. Progetto Reggio propone poi di superare gli attuali schemi politici, per mettere al centro della sua proposta proprio la Comunità, intesa come un insieme di persone che, condividendo una storia, un sistema di valori, un territorio, un tessuto economico, intendono progettare e costruire insieme il futuro, in modo nuovo. Fantastico sembra il manifesto di C.I.F. :-), mi dispiace di non aver avuto contatti con gli esponenti della lista…Forse non li hanno voluti ma il mio modus operandi mi impone sempre di essere obiettivo e non posso non esaltare queste parole. Anche dalla lista “Bergamo cambia” non ho avuto risposte ma anche loro vanno appoggiati. Nel loro programma dicono a chiare lettere che vivere in una città non è solo abitarci, ma è sentire di farne parte, di essere coinvolto in una comunità…Ad Ascoli si presenta una lista che ha già avuto un buon successo elettorale in precedenti elezioni: Il Map che sta per Movimento Autonomo Piceno che ci fa capire come il sentirsi comunità varia da luogo a luogo. Per questa lista la propria realtà non è tanto Ascoli ma la regione picena….Per rimanere nello stesso discorso a Bari si presenta anche il così detto “Movimento di insorgenza duosiciliano” che ci propone di ritornare al vecchio Regno delle Due Sicilie e che non appoggiamo perchè l’idea di andare contro uno Stato Nazione per rifarne un altro è per C.I.F. un errore….Un Barese non è un Napoletano e viceversa e spostare la capitale da Roma al capoluogo partenopeo non serve a niente….Perciò a Bari vi propongo invece la lista “Polo Barese”, giovane, ricca di idee ed autonoma da preconcetti. Le stesse caratteristiche le potrete riscontrare se abitate ad Urbino in una lista dal nome particolare ma con un programma altrettanto valido: Cut Liberi Tutti. Fra gli obiettivi di questa compagine c’è n’è uno particolarmente caro a C.I.F. E cioè aumentare le occasioni per il cittadino di scegliere attraverso meccanismi di democrazia diretta. Abbiamo iniziato con la Toscana…finiamo con la Toscana….A Livorno ci sono ben tre liste che hanno destato il mio interesse. La prima “Progetto per Livorno” presenta un programma vasto esaustivo che cerca di rilanciare il centro labronico toccato dalla crisi industriale prima e da quella economica generale poi. La seconda si chiama città diversa che scambiando pareri col sottoscritto ha dichiarato apertamente di muoversi per puro affetto nei confronti di Livorno al di fuori di ogni discorso politico e di considerare la città come la loro casa….Non c’è bisogno di aggiungere altro…La terza è la lista più particolare ed originale che ho trovato in questo mio girare ancora una volta per lo stivale: Movimento “Cinqueccinquemovimento”. Che cosa vuol dire? E’ il tipico panino livornese con all’interno fittata di ceci…Ma sui generis non è solo il nome ma anche il voler portare avanti la “livornesità” lontano dalle logiche di partito tradizionali e solo con persone del luogo facenti parti della società civile e specificatamente anche persone dal curriculum comune: chi meglio di una casalinga sa valutare e proteggere quello che più le è a cuore? In questo caso…Livorno. Concetto interessantissimo…..Sì in Toscana c’è anche Prato che va al voto…..Purtroppo nella città laniera non si presenteranno vere liste civiche…Stesso discorso a Sassari…Ma qui la motivazione è profondamente diversa perché lo spazio è come se fosse preso da non uno ma ben due partiti indipendentisti sardi….La Sardegna non è il Regno delle Due Sicilie, è un discorso che approfondirò, ma per un sardo la propria comunità potrebbe essere in questo caso non Sassari ma tutta l’isola ed il discorso autonomista assumerebbe una valenza più veritiera….

Quanto vi offerto non vi è piaciuto? Non andrete a votare, voterete bianco od annullerete la scheda? Posso capirvi ma allora non vi lamentate se sentirete qualche partito che odiate esultare per aver ottenuto alte percentuali. Che sia una percentuale relativa ad un numero ridotto di votanti a loro importerà poco, a loro interessa solo governare, anzi direi comandare….

No, non ci sono alternative, L’Europa deve andare avanti, non si può tornare indietro: Per la storia e la cultura in comune, per l’economia globale, per come è stata deterrente a nuovi conflitti dopo la fine della seconda guerra mondiale. Certo deve cambiare. Che sia veramente un organo, Stato o meno, questo lo vedremo, ma non associazione: che abbia una sua testa (esecutivo), un parlamento che rappresenti quanto meno le regioni e chi lo sa in futuro una suo potere giuridico ed un suo corpo di polizia ed esercito.

No, non ci sono alternative alle nostre comunità e per riaffermarlo stavolta concludo riportando semplicemente le parole dell’ultima canzone di Emma Marrone dal titolo eloquente “la mia città”:

“Odio andare di fretta, i rumori, la nebbia, il tempo appeso di questa città Odio le scarpe col tacco, che incastro distratta nei tombini invadenti di questa città Odio me stessa allo specchio non per il difetto, ma per stupidità Amo restare in giro sapendo di tornare sempre in questa città E dimmi se c’è un senso al tempo, al mio vagare inutile, e dimmi se c’è davvero una meta o dovrò correre per la felicità. E corro corro avanti e torno indietro scappo, voglio prendere il treno stringo forte il tuo respiro e penso a me che non ho un freno spingo forte, non ti temo voglio tutto voglio te. Voglio te, voglio te, voglio te, Amo il traffico in centro, parcheggiare distratta, il tuo sorriso, la mia instabilità Amo fare l’offesa senza neanche una scusa fare pace la sera, spegni la città E amo me stessa per questo per egocentrismo, senza razionalità Amo prenderti in giro sapendo di tornare sempre, nella mia città E dimmi se c’è un senso al tempo, al mio vagare inutile, e dimmi se c’è davvero una meta, o dovrò correre per la felicità E corro corro avanti e torno indietro, scappo voglio prendere il treno, stringo forte il tuo respiro e penso a me che non ho un freno spingo forte non ti temo, voglio tutto, voglio te voglio te, voglio te, voglio te. E dimmi se lo vuoi E dimmi che non sei Soltanto un riflesso confuso che guardo sul fondo di me E corro corro avanti e torno indietro, scappo voglio prendere il treno, stringo forte il tuo respiro e penso a me che non ho un freno spingo forte non ti temo, voglio tutto voglio te, voglio te, voglio te, voglio te, voglio te. Voglio te, voglio te, voglio te, voglio te.”

 

Insomma se i concetti C.I.F. ancora una volta piacciano anche al pop-rock music allora forse quello che è sicuro è che non sono impopolari….In fondo non è un inno alla propria città ma sembra voglia evidenziare l’istinto che porta sempre a cercarla….

Il 5 per mille? Sieti indecisi non sapete a chi darlo? La vera scelta “cieffista” non può essere che darlo al vostro comune per le attività sociali….

Mamma mia come mi è venuto lungo questo pezzo….se non vi ho annoiato questa volta ben difficilmente riuscirò a farlo in futuro….:-)

Un caro saluto a tutte/i e buon voto o girata al mare ….dipende da come la pensate 🙂

Joseph Gary

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: