Un Nuovo Rinascimento: la svolta di cui abbiamo bisogno

Le nostre comunità, il nostro panorama

Si ringrazia per l’immagine l’Italia In Miniatura, Rimini

L’attuale difficile situazione politica italiana, nel tentativo di dare un Governo al Paese, sembra andare ancora una volta in una direzione da me pronosticata, basta leggere quanto scritto nell’articolo precedente.
Stiamo comunque vivendo una situazione di stallo e questo ci permette di fare riflessioni e guardarsi indietro nella storia, il che, come vedremo, non vuol dire cercare di estraniarsi ma magari cercare una soluzione ad i mali di oggi.
Questa volta analizzo un tema già toccato nell’introduzione di questo blog e parto con un paio di citazioni.
L’attuale Presidente del Consiglio Mario Monti in occasione della chiusura della sua campagna elettorale il 22 Febbraio scorso ha detto: “Sono venuto in questa bellissima città, perché Firenze è la capitale del Rinascimento, e sono profondamente convinto che l’Italia debba rinascere sulle stesse basi del Rinascimento: cultura, talento, lavoro”.
Il mio vecchio vocabolario di italiano Devoto – Oli definisce il Rinascimento come: “Ritorno alla vita, specialmente in riferimento alla civiltà ed alle arti” e poi continua specificando: il periodo della civiltà europea compreso tra la metà del secolo XV e la metà del secolo XVI, caratterizzato, soprattutto in Italia, da una straordinaria fioritura artistica e letteraria, nonché da un più libero sviluppo del pensiero, frutto di una visione della vita e dal mondo resa indipendente dal substrato metafisico e religioso proprio dell’età precedente (Medioevo)”.
Alzi la mano chi fra voi che avete appena letto le due definizioni non abbia voglia di prendere un’immaginaria macchina del tempo e tornare anche solo per poco a respirare l’aria di quel tempo…..Ma sì, ci si potrebbe trovare in qualche situazione difficile, dovremmo rinunciare alle nostre comodità ma saremmo ripagati dalla straordinaria energia del Rinascimento: la voglia di fare, la voglia di cambiare e di stupire, di volere sempre il meglio, di non accontentarsi mai della mezza misura, il carisma trascinante dei personaggi di quell’epoca! Bene! Non vedo mani alzate….posso andare avanti col pezzo…..
Sì, come allora c’è anche oggi bisogno di dare una svolta, la qualità politica è specchio di una situazione sociale precaria. Al di là della questione religiosa evidenziata della Devoto – Oli, c’è bisogno di rimettere l’uomo al centro dell’agire politico e sociale, di evidenziarne ed esaltarne i talenti, elencando le doti e gli ideali giusti, sanzionare gli aspetti sbagliati per liberarci di tutte le nefandezze dei giorni nostri. Per far questo c’è bisogno di comunicare, parlare ed Internet è già importante ma è solo un mezzo, poi si deve passare al confronto di persona, non credo ad una società senza “contatto umano” sarebbe troppo fredda. Come scritto nell’introduzione – manifesto di questo Blog, il fantastico motore del Rinascimento furono i Comuni che si rafforzarono in maniera straordinaria durante il Medioevo per poi sprigionare la loro energia nei decenni successivi. Da qui parte anche un’altra riflessione accettata oggi da buona parte degli storici. Il Medioevo non fu solo il periodo buio per eccellenza ma è stato anche la base di partenza del Rinascimento e cardine fondamentale di tutta la cultura europea. …..E pensare c’è chi ciecamente crede che la storia sia il Novecento, secolo drammatico di guerre ed ideologie nefaste, e qui si ostina a cercare risposte per il futuro. Il secolo appena trascorso è stato secolo di mine antiuomo, uccisioni di massa, cospirazione e falsità; il Medioevo prima ed il Rinascimento sono stati in cui le guerre non mancavano ma si combattevano vis à vis senza bombe intelligenti che ammazzano gente inerme e senza doppi fini se non quello di far prevalere la propria parte per il bene comune.
Quindi mi sento di poter affermare che la nostra Era è simile ad un Alto Medioevo dal quale per uscirne sarebbe utile provare a ripercorrere la strada che la storia ci ha insegnato: ridiamo vitalità ai Comuni e stiamo a vedere cosa succede. In fondo il germe del cambiamento sembra essere impiantato: l’avvento di forze politiche nuove, chi vuol cambiare quelle vecchie, un capo religioso diverso. Crediamo come nel Rinascimento alle potenzialità dell’uomo, senza un po’ di ottimismo non si va avanti, date di nuovo una chance ai nostri Comuni e vediamo di ripartire verso un domani diverso!

Voglio con questo pezzo sul Rinascimento sottolineare anche un’altra cosa presente nel primo articolo del blog: cerchiamo non solo persone legate alla propria fortemente alla propria comunità oppure comune ma anche soggetti che mettono al centro del proprio pensare ideali e valori quali lealtà, giustizia, amicizia, libertà, passione, dignità, unione…..gente tosta, quadrata con la testa sulle spalle ma che sa ragionare col cuore….

Un doveroso estremo saluto a Jannacci e Califano: impossibile scindere la loro immagine da qualla delle due rispettive città di nascita od appartenenenza, Milano e Roma. E’ proprio finito il tempo di vergognarsi di sentirsi legati alle proprie comunità, rimettiamole al centro della vita politica e sociale.

Stiamo visitando blog in giro per l’Italia, regione per regione, città per città, comune per comune, cercando di farsi conoscere e stimolare la discussione sui temi a noi cari. Colgo l’occasione per ringraziare quanti di voi per la prima volta si sono avvicinati alla lettura del nostro blog. Che nessuno abbia alcun tipo di timore reverenziale a scrivere un commento agli articoli od una mail al nostro indirizzo: comunitainfermento@yahoo.it

Un arrivederci a tutte e tutti ed al prossimo articolo!

J.G.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: